Time to Change

TimeToChange_TestataLa Mindfulness, tradotta in italiano con il termine consapevolezza, è definita semplicemente come la coltivazione di un’attenzione intenzionale sistematica e non giudicante all’esperienza che si dispiega nel momento presente.
La Mindfulness ha in sé la capacità di deautomatizzare pensieri ed azioni nelle situazioni della vita quotidiana, di interrompere il circolo vizioso della proliferazione mentale, promuovendo il benessere psico-fisico della persona e una relazione più salutare con la vita.
Si tratta di una competenza che può essere allenata attraverso uno specifico percorso.
Nell’ambito della sicurezza sul lavoro, la Mindfulness è un fondamentale strumento di prevenzione e riduzione dello stress lavoro-correlato che, secondo l’Agenzia Europea per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro, è oggi responsabile del 50-60% delle assenze per malattia.
In aggiunta a questo, è importante sottolineare che la Mindfulness favorisce il potenziamento di competenze emotive essenziali strettamente correlate all’eccellenza nel lavoro.

Il programma Time to Change, risultato degli studi e dell’esperienza del Centro Italiano Studi Mindfulness, è il percorso di Mindfulness che MondoMindful s.r.l. presenta alle aziende italiane per promuovere la crescita consapevole di persone e organizzazioni.
Si tratta di un percorso sostenuto da evidenze scientifiche, utilizzabile nella quotidianità lavorativa e modulabile in base alle esigenze specifiche dell’azienda.
Ormai più di 30 milioni di persone nel mondo occidentale praticano la Mindfulness su base regolare.
Molte aziende e scuole di business nel mondo (Google, Apple, Facebook, Linkedin, Twitter, Nike, Deutsche Bank, General Mills, Aetna, Ebay, Intel, McKinsey, Harvard Business School ecc.) hanno compreso i vantaggi della Mindfulness in ambito organizzativo e la stanno sostenendo e promuovendo tra i loro dirigenti, dipendenti e studenti.

La Mindfulness si occupa in modo specifico della prevenzione e gestione dei problemi più comuni nell’ambito dei contesti aziendali: aumenta la resilienza e potenzia la percezione individuale di benessere psico-fisico, prevenendo o riducendo malattie e assenteismo. Riduce l’ansia, migliora la capacità di gestire lo stress e previene comportamenti incontrollati, riducendo il rischio di burn-out. Indebolisce il pensiero automatico ripetitivo, migliora la capacità attentiva e limita le distrazioni riducendo l’inefficienza e gli sprechi. Migliora la capacità di ascolto e le relazioni interpersonali, prevenendo la conflittualità nei gruppi e favorendo la cooperazione. Potenzia lo sviluppo della capacità decisionale, permette di vedere i problemi con occhi nuovi lasciando spazio alla creatività nella ricerca di soluzioni, promuovendo una leadership illuminata e ampliando i confini della capacità innovativa.

Se da un lato l’intenzionalità nella coltivazione dell’attenzione promuove una produttività qualitativamente e quantitativamente migliore (uscita dalla modalità del “pilota automatico” e recupero di risorse della memoria di lavoro del cervello, indispensabile per portare a termine un compito, elaborare piani e prendere decisioni) l’attitudine di non giudizio, fondamento della pratica di Mindfulness, è la vera responsabile di una completa rivoluzione nel modo di lavorare.
La ragione principale è che questa attitudine consente di vedere la realtà per ciò che è veramente, piuttosto che guardarla attraverso il filtro delle storie che la mente proliferante racconta, colorate spesso da pregiudizi, paure e abitudini, che costringono la persona ad affrontare i problemi sempre nello stesso modo, con lo stesso livello di conoscenza, ricorrendo agli abituali schemi di pensiero e restringendo naturalmente il campo di azione.
Creare in sé lo spazio per vedere le cose come sono, conferisce alla mente una profonda capacità di comprensione, una sincera apertura verso tutto ciò che accade e l’immensa libertà di cercare idee e soluzioni anche in spazi non conosciuti.
Ciò che le aziende richiedono è essenzialmente la capacità di guardare la realtà con occhi nuovi, specialmente in un momento come questo, in cui l’incertezza dilagante e progressiva, l’aumento delle pressioni e il? crescente bisogno di sicurezza sottopongono tutto il personale, dal grande leader al dipendente, a sfide ogni giorno più difficili.

Per informazioni sulla Mindfulness in azienda, per dettagli sul programma Time to Change o per disegnare un percorso Time to Change specifico per la vostra azienda:

Segreteria CISM
Dott.ssa Claudia Rossi
Email: segreteriacentromindfulness@gmail.com
tel. 328 802 87 62 (dalle 15 alle 18)

Ultimi post

Il Timore della scelta

C’è una “non azione” che è l’azione più saggia che possiamo fare, ma c’è una “non azione che ha tutt’altra

Continua

Incontrare lo spiacevole accanto al piacevole

Uno degli equivoci più diffusi, in particolare agli inizi, è quello di credere che il momento in cui ci sediamo

Continua

L’importanza della costanza nella pratica di mindfulness

Qualche suggerimento quando ci capita di percepire una certa fatica nel sottrarci alla compulsione del fare quotidiano per sederci in

Continua