Mindfulness ed animali

Mindfulness Based Pet Training

 mano-zampa.png

Mindfulness e Interessere

Essere mindful riguarda il “prendere coscienza di noi stessi, del nostro sentire e di conseguenza del rapporto col mondo in cui viviamo” attraverso la possibilità di connetterci con l’esperienza del momento presente.
Con la pratica di Mindfulness la nostra vita si arricchisce della straordinaria esperienza dell’essere, rafforzando la sintonizzazione personale ed interpersonale, che è il cuore di tutte le relazioni.

In questa chiave, nel procedere verso un naturale ampliamento di qualità come l’empatia e la compassione, che ci permettono di osservare la realtà in un’ottica di interdipendenza e interrelazione, andiamo ben oltre lo spazio ristretto del nostro ego.

Questo permette di prenderci cura eticamente e concretamente della sofferenza nelle sue varie forme, sostiene l’autentica necessità di voler contribuire al raggiungimento della nostra felicità senza prescindere dalla felicità di chi ci circonda, senza considerarci superiori o più importanti, senza separazione.

Ci impegna, secondo l’essenza della Mindfulness, per una trasformazione profonda ed etica del vivere. Etica basata più sull’essere che non sull’avere, sul rispetto dei ritmi della natura, delle diversità tra gli uomini, sulla protezione generosa e responsabile verso i compagni animali che con noi condividono il viaggio su questo pianeta

cane in strada.png

Mindfulness con e verso gli animali

Includere gli amici animali nel nostro percorso di consapevolezza, portando anche a loro la nostra gentilezza e compassione, prendendocene cura come possiamo, diventa un processo naturale e necessario per la coltivazione di uno stato mentale di presenza, apertura, accoglienza quale è la mindfulness

cane-2.jpg

Gli animali

Lo sterminio del mondo animale indifeso e senza voce si attua in un quotidiano olocausto, perpetrato nel silenzio e nell’indifferenza, su migliaia di esseri senzienti che apparentemente vengono immolati al vero o presunto benessere dell’uomo, ma che in realtà vengono sacrificati a bieche logiche di potere e di profitto che non risparmiano violenze, aggressività, soprusi e abbandoni.

Gli animali anche quando, nel migliore dei casi, sono ricoverati nelle strutture, (di solito canili problematici al di sotto della minima decenza e sopravvivenza), sono talvolta l’ultimo anello di una lunga catena di interessi che li strumentalizza, li ignora, toglie loro dignità, nega loro le cure necessarie, uccidendoli un po’ ogni giorno. Il meraviglioso lavoro di pochi volontari è attualmente tutto ciò che queste creature hanno per riscattarsi dalla loro condizione e recuperare una minima qualità di vita.

Mindfulness Based Pet Training

gnammi foto.PNGGli animali possono essere di grande aiuto e sostegno nella vita degli esseri umani. La loro naturale attitudine all’amore incondizionato e non giudicante, la loro innata capacità di connessione relazionale oltre le parole, produce notevoli e dimostrati effetti benefici sul nostro corpo e la nostra mente. Catalizzatori affettivi e amplificatori di socialità, gli animali domestici sono le creature più adatte a risvegliare in noi la capacità di comprensione del nostro mondo interiore e il nostro senso di connessione con l’universo della vita.

Il Centro Italiano Studi Mindfulness (CISM), con la collaborazione di ACL Onlus e ThinkDog, è profondamente impegnato nel progetto “Da Cuore a Cuore: Mindfulness e Animali”. Tra gli obiettivi del progetto abbiamo quello di promuovere la sensibilizzazione della collettività verso il rispetto e la cura degli anipet-1-640.jpgmali e dell’ambiente; di offrire un significativo supporto per alleviare le sofferenze dei più sfortunati (i soci del Centro Italiano Studi Mindfulness, infatti, autotassandosi mensilmente, hanno adottato sette cani che sopravvivevano malati e maltrattati, mantenendoli in un rifugio confortevole, dove vivono (felici e in salute) e di condurre ricerche sugli effetti del coinvolgimento degli animali sulla salute degli umani. Il programma  Mindfulness Based Pet Training, fondato dal CISM, è attualmente in fase di studio ed elaborazione.

L’obiettivo però finale del progetto “Da Cuore a Cuore. Mindfulness e Animali” è quello di fondare un centro di reinserimento per animali in difficoltà, un ambiente sano ed attrezzato in cui gli animali tolti dalla strada o da ricoveri problematici possano vivere serenamente. Alcuni di loro, i più anziani e malati, resteranno ospiti del centro dove potranno riposare ed essere curati, altri saranno adottabili e per essi il centro offrirà l’accoglienza in stallo, affidando ad ACL Onlus il compito e la responsabilità di trovare delle nuove famiglie che li accolgano in casa.

Gli “ospiti” del centro ritenuti più adatti verranno coinvolti in programmi Mindfulness Based Pet Training, per la riduzione dello stress e per supporto a persone in difficoltà, mediante il lavoro congiunto di educatori cinofili formati da ThinkDog e di istruttori di protocolli Mindfulness-Based del Centro Italiano Studi Mindfulness.

Ipet_therapy2.jpgl nostro non è un progetto di semplice assistenza, è un progetto di interconnessione, di supporto reciproco, di cooperazione tra specie, fondato sul principio di base che nessuna categoria vivente sia superiore alle altre e che solo la collaborazione fondata sull’amore e sul rispetto possa restituire al mondo un’armonia che sembra dimenticata.

Contributi al progetto

Se volete supportare il progetto, che è organizzato interamente su base volontaria,  potete farlo associandovi al CISM o contribuendo via bonifico:

Conto Corrente: 100000125396
Intestato a: Centro Italiano Studi Mindfulness
FILIALE: FILIALE DI MILANO
20121 – PIAZZA PAOLO FERRARI 10 – MILANO
tel: 0287934511

IBAN: IT68N0335901600100000125396
BIC: BCITITMX
Causale: Contributo progetto “Da cuore a cuore”

Informazioni

Per informazioni o per contribuire con idee, attività, partecipazione alle nostre iniziative, potete contattarci via email all’indirizzo: segreteriacentromindfulness@gmail.com

Ultimi post

Il Timore della scelta

C’è una “non azione” che è l’azione più saggia che possiamo fare, ma c’è una “non azione che ha tutt’altra

Continua

Incontrare lo spiacevole accanto al piacevole

Uno degli equivoci più diffusi, in particolare agli inizi, è quello di credere che il momento in cui ci sediamo

Continua

L’importanza della costanza nella pratica di mindfulness

Qualche suggerimento quando ci capita di percepire una certa fatica nel sottrarci alla compulsione del fare quotidiano per sederci in

Continua